NEL CARCERE DI ARIENZO (CE)

Un’iniziativa dell’associazione “Amici di Padre Pio” ha portato nell’Istituto penitenziale di Arienzo, piccolo paese nella provincia di Caserta, le reliquie di San Pio da Pietrelcina, portate dai confratelli del santo cappuccino: padre Leone e padre Riccardo. L’evento è stato reso possibile grazie alla disponibilità e alla volontà della direttrice Mariarosaria Casaburo e alla cortese collaborazione della Polizia Penitenziaria. Il direttore Gianni Mozzillo insieme alla Responsabile della comunicazione dell’associazione, Francesca Iadanza, ha voluto donare all’istituto, per l’evento, a nome dell’associazione “Amici di Padre Pio”, la riproduzione di una tela raffigurante Padre Pio in preghiera dinanzi a un Crocifisso, realizzato dal maestro Ulisse Sartini. Sono intervenuti all’incontro tanti fratelli sfortunati, ospiti dell’istituto e la comunità carismatica del Cristo Risorto di Poggiomarino (NA), che ha animato la liturgia. Erano presenti anche la direttrice Marianna Adanti, della Casa Circondariale di Benevento, e il noto attore Vincenzo Soriano, da sempre sensibile alla realtà dei detenuti.


Comments (0)