PREMIO PADRE PIO TORNA A PIETRELCINA

XVI EDIZIONE

PREMIO PADRE PIO DA PIETRELCINA

Nell’ambito delle iniziative, destinate ad evidenziare la figura del grande Frate Cappuccino, riscuote notevole successo di pubblico e di critica, il Premio Internazionale Padre Pio da Pietrelcina, giunto alla XVIa edizione.

Quest’anno grande evento: dopo cento anni Padre Pio è ritornato, anche se con le sue spoglie mortali, al suo paese, e anche la Manifestazione del PREMIO FA RITORNO A PIETRELCINA; un momento atteso da tanto e che riempie di entusiasmo e di significati.

Il Premio “Padre Pio da Pietrelcina”, voluto dall’Associazione Amici di Padre Pio, con il patrocinio del Comune di Pietrelcina e della Regione Campania, vuole essere un dono e  una sorta di invito da offrire a tutti gli uomini di buona volontà che si sono prodigati, per professionalità o per spirito di iniziativa, a dare un po’ di calore al prossimo. L’iniziativa non si pone quale celebrazione della persona, quindi non vuole essere una serata di gala, ma un momento di incontro dove persone conosciute, alla stregua di quelle meno conosciute, portano la loro esperienza di vita. Un incontro delle coscienze nella semplicità per parlare di un cammino di speranza: riparare per il passato, ringraziare per il presente e proporre per l’avvenire. D’altronde, come ci dice Padre Pio, “la vera Palma della Gloria è serbata solo a chi combatte da prode sino alla fine”.

La manifestazione si è svolta Sabato 12 Novembre 2016, presso il Palavetro nel Comune di Pietrelcina (BN). Agli ospiti è stata consegnato un busto in bronzo del Frate, scultura realizzata dalla Fonderia Nolana Del Giudice di Nola. Hanno condotto la serata i giornalisti RAI Michelle Cucuzza e Simona Rolandi, ha introdotto l’attore Gabriele Blair.I premiati di questa edizione sono stati:Ten. Col. Gianfranco Paglia, militare che per partecipare alle missioni di pace ha subito meno­mazioni permanenti; Fr. Antonio Iannaccone, religioso che segue il carisma di Giovanni Battista De La Salle, animatore del collegio universitario; presidente Presidente UNMS (dell’Unione Nazionale Mutilati per Servizio) Antonino Mondello; Dott. Luciano Cremona medico chirurgo dirigente e responsabile della Chirurgia della mano dell’Ospedale Cardarelli di Napoli; Canonico Jean Paul Trésières, parroco della chiesa collegiata di Sant’André a Grenoble; Prof. Giuseppe Altieri, docente in Entomologia-Fito­patologia e dedito all’atti­vità professionale e di ricerca e sperimentazione nell’am­bito dello Studio AGERNOVA; Assoc. “DONNE A TESTA ALTA”, tesa a promuovere, coordinare e divulgare qualsiasi attività volta alla formazione, al sostegno e alla tutela delle donne in tutte le realtà in cui la stessa esprime la sua personalità (famiglia, società, politica, lavoro, ecc.). Presidente Maria Giovanna Fiume; Mika Kunii, contralto di fama internazionale che con le sue brillanti interpretazioni in Sala Nervi del Vaticano e presso l’Auditorium Conci­liazione di Roma, ha affascinato il Papa Benedetto XVI; Roberto Allegri, giornalista e scrittore italiano collaboratore fisso del settimanale Chi ed altri settimanali e quotidiani, nel quale per undici anni ha tenuto anche una rubrica di etologia. È titolare dell’agenzia di servizi giornalistici e fotografici “Editoriale Gli Olmi”. Come scrittore ha pubblicato oltre una trentina di libri, tra I quali anche uno su Padre Pio; Beppe Convertini, attore e conduttore televisivo, ha preso parte a molte fiction di successo e molte sono state le conduzioni sia in televisione che in radio; Marino Bartoletti, fine giornalista sportive, conduttore televisivo e opinionista. Ha lavorato per diverse testate giornalistiche e condotto molte rubriche televisive sportive di successo, come il processo del lunedì, Domenica sportive, ecc., ha ideato il famoso talk show quelli che il calcio; Dino Vitola, organizzatore, produttore, consu­lente, manager e talent scout. è una pietra miliare nel panorama della produzione e realizzazione di shows, spettacoli e grandi eventi ; Mons. Francesco Antonio Soddu, Direttore della Caritas Italiana e direttore Migrantes ; Maria Grazia Cucinotta, attrice, produttrice cinematografica, regista e madrina del nostro premio.

Riconoscimenti sono stadi dati a: padre Riziero Cerchi, oblato del cuore eucaristico, vicario foraneo di Pescina nella Diocesi dei Marsi, cantautore di Dio con ben 13 dischi, fondatore dell’Associazione Genitori di Stelle Figli della speranza; Franco Dainotti, produttore;D.ssa Rosaria Casaburo, direttrice carcere di Avellino; Salvatore Di Mauro imprenditore

Cogliamo lo sprone dell’amato Padre Pio che ci convoca per condividere la vera gioia che viene da Gesù Cristo.

«…Abbiate una gran confidenza nella Sua misericordia e bontà, ch’Egli non vi abbandonerà giammai…»(Padre Pio da Pietrelcina)

Comments (0)